homepage

NOTIZIE FITRI

    FERALPI TRIATHLON TEAM - GAZZETTINO DEL LUNEDI'

    Tutti al maree, Tutti al maree
    Data articolo23-05-2011

    Sabato giornata impegnativa per il Presidente, che a Caorle doveva difendere il podio conquistato lo scorso anno nell’olimpico di MTB, così  un nutrito gruppo di atleti Feralpi hanno deciso di seguirlo per sostenerlo.

    La giornata si palesa impegnativa già dalle prime avvisaglie:

    1.       Ore 9,00: Si ritarda la partenza: il presidente ha dimenticato a casa il portafoglio

    2.       Ore 9,45: traffico bloccato tra Sommacampagna e Verona per lavori

    3.       Ore 10,45: bivio passante – tangenziale di Mestre…  dov’è Caorle, prima o dopo il passante… nemmeno l’aiuto da casa ci è stato utile… vada per la tangenziale

    4.       Ore  11,00: rientro in autostrada (per la cronaca Caorle è dopo il passante) e subito dopo, ecco di nuovo  la coda.

    5.       Ore 11,15: usciamo dall’autostrada e ci affidiamo al satellitare, subito sostituito dalle indicazione del benzinaio più affidabile. La tensione è alle stelle, alle 11,30 apre la zona cambio, dobbiamo ancora parcheggiare, prendere il pacco gara, il presidente si deve cambiare, montare la bici, gonfiare le gomme, fare pipì….. CA**O! L’AUTOVELOX!  “avrò preso la multa?” “no, se il limite erano  i 180 non l’hai presa!”

    6.        Ore 12,00: che culo, un parcheggio coperto proprio sotto la zona cambio. “entriamo lì, cosa vuoi che ci costi?”

    L’atmosfera pre-gara è già carica, mentre lo speaker annuncia quelli che saranno i protagonisti della giornata “.. con il pettorale n°  5 Cesare Pasini della Feralpi triathlon”… CHE ORGOGLIO!

    Pronti, via! Inizia la gara, e il nostro presidente non delude le aspettative dei tifosi, tanto chiassosi da coprire la voce dello speaker ufficiale che per disperazione si mette a fare anche lui il tifo per  Cesare.

    Il presidente si distingue subito tra i protagonisti delle due prime frazioni (per intenderci, transita nella T1 con tutte le bici, e rientra in T2 con la zona cambio deserta.. a  quanti di noi è mai capitato?)

    Grazie ancora presidente per la gita al mare, e per aver dato l’occasione ai supporters di godere dello spettacolo del triathlon, dai primi, gli extraterrestri, agli ultimi, quelli come noi.

    Gara bellissima, da considerare per l’anno prossimo.

    TORNA ALL'ELENCO
     
    Lascia il tuo commento
    Nome
    Commento