homepage

NOTIZIE FITRI

    FERALPI TRIATHLON TEAM - GAZZETTINO DEL LUNEDI'

    Campionati Italiani Sprint a Riccione
    Data articolo08-10-2014
    La due giorni di Riccione del 4 e 5 ottobre è stata una degna chiusura della ricchissima stagione agonistica del triathlon italiano. Un lungo weekend tutto dedicato al triathlon. Più di 1200 atleti si sono dati battaglia nelle diverse gare che si sono svolte da sabato mattina fino a domenica pomeriggio. Tra questi tutti i migliori atleti italiani. 
    Questa volta il nostro gruppo si presenta ai nastri di partenza con uno sparuto manipolo di coccodrilli, tuttavia agguerriti più che mai. 
    La partenza dell'individuale maschile è prevista per le 14 di sabato con il susseguirsi delle numerose batterie, prima gli elite poi tutti gli altri. 
    Mare abbastanza agitato, muta vietata, partenza concitatissima, più che una tonnara pareva una mattanza! Ne risulta una frazione nuoto molto dura soprattutto per pugni gomitate e calci che giungevano da ogni parte!
    Finalmente usciti dall'acqua si percorre la lunga transizione: 850 m di corsa col cuore in gola!
    E poi via, una lunga volata in bici per cercare di acchiappare il treno migliore. 
    Frazione Bici molto veloce, piatta ma nervosa. 
    Recupero parecchie posizioni molte delle quali però perderò nella corsa nonostante l'abbia fatta al meglio delle mie possibilità. 
    Alla fine taglio il traguardo con un tempo ed una classifica che mi lascia comunque soddisfatto nonostante gli 11 secondi di distacco dal giovane Bonardi! (che non perde occasione di ricordarmi!!!....)
    Anche il resto della squadra si comporta bene.
    La testa è già alla attesa gara cronosquadre della domenica.
    La squadra costituita da Tosi, Bonardi, Gennari Piva e il sottoscritto fa ben sperare.
    Dopo una lunghissima attesa alle ore 14:35 giunge il nostro turno di partenza. 
    Le nostre accurate strategie di gara vengono come prevedibile del tutto vanificate: in acqua non riusciamo a fare gruppo compatto ma ci presentiamo all'uscita della T2 tutti e 5 e questo fa ben sperare per la frazione bici; tra il 3° ed il 4° km due dei nostri perdono contatto. Riusciamo comunque a tenere sempre velocità sostenuta dandoci cambi regolari anche se l'intento iniziale era di risparmiarmi il più possibile per la corsa dove sarei stato l'anello debole. 
    Nella corsa mi spremo al massimo, l'andatura è buona ed all'ultimo km, grazie all'aiuto dei compagni, la volata finale a 3'40".
    Chiudiamo con un buon tempo (1h11') in 34^ posizione. La gara a squadre si conferma una formula molto divertente.
    Caricato il furgone ce ne torniamo a casa, sicuramente appagati dalla due giorni di gare ma personalmente con un pizzico di malinconia pensando che anche per questa appassionante stagione del triathlon è giunta al suo epilogo.........ed il prossimo anno M2!!!!!.......

    Cesare
    TORNA ALL'ELENCO
     
    Lascia il tuo commento
    Nome
    Commento